Stagione 1988

Il 1988 vede la consacrazione del campionato Sport Production a livello nazionale. L’interesse dei costruttori è altissimo ed il pubblico sembra gradire molto una formula che permette a chi può comprarsi una 125 e ha la capacità di portarla in pista, la possibilità di partecipare ad un campionato di livello nazionale.

Il 1988 è un anno molto importante per il mercato delle 125 stradali. Le novità presentate dalle varie case sono di livello assoluto e fanno impallidire i modelli posti in commercio solamente un anno prima. Tra le novità assolute si segnala Aprilia con la AF1 Sintesi, Gilera con la MX1 e Honda con la scarenata NSR che in barba all’assenza di carena, viene scelta da moltissimi piloti per le sue grandi doti di maneggevolezza. Tutte entrano in gara a stagione inoltrata ed affiancano le precedenti AF1 Project 108, KZ/KK e NS-F/R che comunque continuano la stagione con altri piloti. Si segnala anche l’arrivo della Cagiva con la Freccia C10R e della inedita Yamaha TZR portata in pista da Di Noia, ma senza buoni risultati.

La grande novità per la stagione ’88 è data dall’istituzione di gare selettive divise in base alla regione di residenza degli iscritti: Zona A per il centro-nord e Zona B per il centro-sud. Tre batterie di qualificazione il sabato fanno selezione per la finale che si corre alla Domenica. I migliori classificati alle selletive possono poi iscriversi alle 3 gare finali.

Le moto possono montare un ammortizzatore posteriore regolabile, ma non sono previste altre modifiche. Nemmeno lo scarico può essere sostituito.

Gimmi Bossio con la Gilera MX1 si laurea campione SP ’88 in una stagione che lo consacra anche campione nel Trofeo Gilera con la KZ Endurance.

Honda con la NSR-F, si dimostra molto competitiva con Silvano Levantini, il campione uscente che arriva secondo in classifica, e con Simonetti e Stefanelli. Sempre bravissimo Baldassare Monti che corre con la Cagiva C10R vincendo diverse gare, ma non riuscendo a cogliere un punteggio soddisfacente per il campionato nelle finali.

Tra i piloti che daranno spettacolo nelle stagioni successive, si mettono in luce Paolo Aicardi, Ivan Incardona, Massimiliano Gervasio, Vittoriano Guareschi e Marco Duranti. Sempre bravi Pierluigi Di Maria, Luigi Di Noia ed il mitico Claudio Pellizzon.

CALENDARIO ZONA A
Monza, 17 Aprile 1988 – Prima Selettiva
La finale vede i tre vincitori delle semifinali Monti, Gallinelli e Mergalli subito pronti per contendersi la vittoria. Monti però prende subito il comando con autorità e mantiene la sua Cagiva Freccia ben salda al comando per tutta la gara. Dietro, Meregalli parte bene, ma una staccata lunga lo confina alle retrovie. Beltrani, Tonoli, Stefanelli, Tomasin, Incardona e Gallinelli regalano una bella gara, ma Gallinelli ha la meglio e si conferma secondo dietro a Monti. Assente Guareschi che si era messo in luce arrivando secondo nella prima semifinale, ma non partecipa alla finale.

proj 108 1proj 108 2

Varano, 25 Aprilie 1988 – Seconda Selettiva
La pioggia battente porta al ritiro di ben 8 piloti, tra i quali Aicardi e Simonetti. Guareschi porta la sua Cagiva Freccia alla vittoria, ma è squalificato per irregolarità nell’impianto di raffreddamento. Prende il suo posto Stefanelli su Honda Ns seguito da Giusti su Aprilia, Tomasini su Gilera, Pennacchioli su Honda e Incardona su Gilera. Assente Monti per un cavillo burocratico che gli ha precluso l’iscrizione.

Varano, 15 Maggio 1988 – Terza Selettiva
Vince Monti davanti a tutti in solitaria con la Cagiva Freccia. Seguono Stefanelli e Tomasini che si danno battaglia e che arrivano rispettivamente secondo e terzo, seguiti da Incardona e Aicardi, che però viene squalificato per essersi rifiutato di sottoporre a verifica tecnica il suo mezzo.

Misano, 15 Giugno 1988 – Quarta Selettiva
Entra in scena la nuova NSR-F scarenata. Ma Monti con la sua Freccia C10R vince ancora. Lo seguono al traguardo tutti a meno di 1 secondo Pallizzi, Stefanelli e Pennacchioli tutti su Honda NSR-F e tutti concordi nell’imputare alla sconfitta Honda una scelta sbagliata dei rapporti. Ottima la prestazione del debuttante Vittoriano Guareschi che alla sua prima gara arriva quinto sempre con Cagiva Freccia.

SP 88_4 selettiva nord

CALENDARIO ZONA B
Magione, 20 Marzo 1988 – Prima Selettiva
Un giornata carica di guai. In sede di verifiche, tutte le Aprilia sono immediatamente squalificate alla prova fonometrica non rispettando i valori indicati nella fiche di omologazione. I piloti interessati inscenano una protesta sedendosi sulla pista, ma a nulla serve la dimostrazione e a nulla serve un telex arrivato da Noale per rettificare l’errore. Nel giro di ricognizione, uno dei favoriti Luca Conti, viene travolto a terra. In gara Di Maria con la Honda Ns-R si dimostra il migliore facendo il tempo sul giro, vincendo prefinale e finale. Putroppo, la sua Ns-R viene squalificata in sede di controllo. Stessa amara sorte tocca a Cagnetti giunto sencondo, ma trovato senza filtro aria. Vincono quindi a tavolino, Mazzaggio su Gilera MX1 e Conforti su Ns-R che tagliano il traguardo rispettivamente terzo e quarto. Grande gara per Conforti che arriva terzo dal fondo dopo una caduta che lo obbliga ad un furiosa rimonta tanto da non sentire la mancanza del semimanubrio sinistro rottosi con la caduta.

15 Maggio 1988, Vallelunga – Seconda Selettiva
Il cattivo tempo fa da padrone per la seconda selettiva. Nelle prefinali sono in diversi a cadere, tra i quali Ancona, Gervasio, Mazzaggio e Di Maria che porta in pista per la prima volta in Zona B la nuova Yamaha TZR. In finale, il dominatore della corsa è Levantini che porta al debutto assoluto la nuova NSR-F. Segue secondo Conforti con la vecchia Ns-R e rispettivamente terzo e quarto Bertoni con Aprilia e Monaco con Honda.

19 Giugno 1988, Magione – Terza Selettiva
La terza selettiva vede Venturi vincere con la sua Gilera KZ. Segueno Di Maria con la Yamaha e Fiorillo con la Honda che da battaglia a Levantini che taglia il traguardo in quarta posizione. Bene il debuttante Marco Duranti e ancora a terra Gervasio e Ancona. Si segnala l’arrivo di Gimmi Bosio dal Trofeo Gilera che partecipa con la MX1, ma che cade anche lui.

3 Luglio 1988, Mugello – Quarta Selettiva
Purtroppo non abbiamo informazioni. Contattateci su J@125stradali.com

Mugello_03_07_1988

SP 88_Mugello_Duranti1

FINALI SP 1988
Misano Adriatico, 28 Agosto 1988 – Prima Finale
La prima finale comincia con una squalifica per tutti i primi 6 piloti che tagliano il traguardo. Un episodio che ha dell’incredibile, ma che la dice anche lunga su certe voci (evidentemente veritiere) che da tempo si aggiravano nei paddock e che davano per non sempre regolari le moto che partecipavano alle gare. Le Honda  di Stefanelli, Levantini e Fiorillo vengono tutte trovate con un cilindro non conforme alla fiche di omologazione. Stefanelli che taglia il traguardo per primo con la NSR-F, viene trovato anche con l’impianto elettrico non conforme. Stesso problema per Monti che giunge secondo con la C10R. Le Aprilia di Pellizzon e Bastogi sono anche loro squalificate per irregolarità a cilindri e scarichi. Un vero peccato che sia finita così, anche perché in pista se ne erano viste delle belle con un livello di competizione tra i vari piloti veramente rimarchevole.

SP 88_Varano

Vallelunga, 18 Settembre 1988 – Seconda Finale
Aldo Simonetti vince la seconda finale, ma la sua moto viene trovata irregolare nella parte termica ed è squalificato. Vince quindi Gimmi Bosio che in sella alla sua MX1 ingaggia un duello serrato con la NSR-F di Levantini che con qualche sofferenza all’impianto frenante anteriore giunge secondo a pochi decimi da Bosio. Bella la gara di Fiorillo giunto terzo con Honda e di Stefanelli, Pellizon e Duranti. Male Monti che arriva undicesimo e Di Noia che chiude per ultimo in sella alla TZR.

SP 88_Pellizzon (2)

Mugello, 25 Settembre 1988 – Terza Finale
La terza finale consacra Gimmi Bosio, che taglia il traguardo quarto, con la sua Gilera MX1 il vincitore della stagione. Un bel risultato, dopo essersi portato a casa anche il titolo nel Trofeo Gilera. La gara è vinta da Pellizzon che per la prima volta porta la sua Aprilia Sintesi al traguardo sul primo posto. Seguono Levantini e Simonetti. Bella gara per Duranti e Stefanelli. Monti lamenta problemi al cambio, ma riesce ad arrivare sesto.

SP 88_Mugello_Duranti

Written By
More from J

125incontri: Serravalle Scrivia

Un Estate così piovosa non la si vedeva da oltre un secolo....
Read More