Nasce l’Associazione Culturale 125 Club Italia!

Carissimi Amici,

Il 10 Marzo 2015 (notare 1 2 5) a Milano, presso lo studio del Notaio Cortucci (fiero possessore nel 1985 di una Gilera RX Arizona) nasce il 125 CLUB ITALIA, che ha forma giuridica di Associazione Culturale non riconosciuta. 

Il 125 Club Italia non è affiliato a nessun organo istituzionale (vedi ASI-FMI), a differenza del Motoclub 125 Stradali ASD che è un Motoclub vero e proprio affiliato a FMI e CONI.

L’idea di costituire un vero e proprio Club, nasce nel Dicembre 2013 e vede coinvolti alcuni brutti ceffi che quindi ne sono i Soci Fondatori:

  • J
  • Felix
  • Patik
  • Ricky
  • Arrisan
  • Madmax
  • Paologe

Noi crediamo fortemente che le 125 anni 80 e 90 entreranno nella categoria di moto collezionabili a pari merito delle moto che in varie cilindrate e tipologie le hanno precedute e le seguiranno. Lo Scopo del Club è quindi promuovere il ricordo degli anni 80 e 90, particolarmente legato al fenomeno socio-culturale e industriale tipicamente italiano di quegli anni che vide le “nostre” 125 essere un oggetto di culto e di moda ed un vero e proprio vanto per l’industria motociclistica nazionale. Tuttavia, noi siamo soprattutto un Club dinamico e pertanto amiamo usare le nostre 125, portandole ai tanti raduni che ogni anno organizziamo in giro per l’Italia e dove ci divertiamo come matti!

Il 125 Club Italia ha un Consiglio Direttivo formato da tutti e sette i Soci Fondatori, sebbene le cariche amministrative sono così suddivise:

J- Presidente
Felix – Vicepresidente
Patik – Segretario
Ricky – Tesoriere

I Soci si dividono in tre categorie:

  • Fondatori
  • Ordinari
  • Benemeriti (senza diritto di voto), tra i quali figurano personaggi del calibro di Ivano Beggio, Maurizio Roman, Claudio Pellizzon, Michele Verrini e tanti altri attori primari che resero possibile il fenomeno delle 125 anni 80 e 90.

Per Statuto il Club non può assolutamente utilizzare in nessun modo il patrimonio per scopi diversi da quelli prefissati, non può intraprendere alcuna attività di tipo commerciale, non può distribuire alcun tipo di utile e naturalmente le cariche amministrative e non di qualsivoglia tipo sono assolutamente gratuite.

L’ammissione dei Soci è proposta dal Consiglio Direttivo e votata dai Soci Ordinari con maggioranza semplice. Non cerchiamo di fare “grossi numeri”, ma piuttosto di associare persone che possono definirsi “amici” e che hanno ancora voglia di divertirsi con le 125 e di fare un pò di sano casino assieme come quando avevamo 16 anni.

Se siete interessati a diventare Soci del 125 Club Italia, prima di tutto, dovete partecipare ad uno dei nostri raduni in sella ad una 125 anni 80 e 90. Poi, se ci siamo reciprocamente simpatici, l’associazione al Club verrà da se…

Per conoscere di più del 125 Club Italia, bisogna frequentarlo!

 

125 lampeggi!

J

Written By
More from J

125incontri: Serravalle Scrivia

Un Estate così piovosa non la si vedeva da oltre un secolo....
Read More